Shares
02:11:53
21 Feb

MONTICHIARI: NASCE IL COMITATO DI GESTIONE DEL MONUMENTO ALLA RESISTENZA E ALLA COSTITUZIONE

Gen 31, 2018

Il presidente è Giulio Bertolini, numero uno dell’Anpi locale

“Un monumento che tutta la comunità dovrà sentire come proprio”: così si è espresso il sindaco Mario Fraccaro parlando della scultura dedicata alla Resistenza e alla Costituzione che sorgerà in via Paolo VI. La sala consiliare nei giorni scorsi ha ospitato la costituzione del comitato che ne gestirà la realizzazione e che vede Giulio Bertolini presidente con Alberto Giuzzi segretario; altri membri del direttivo sono Giovanni Fantonelli, Gianfranca Piccinelli e Ferdinanda Busi.
32 i soci fondatori presenti all’atto costitutivo, tra i quali alcuni rappresentanti dell’Anpi, delle associazioni combattentistiche e d’arma e delle Fiamme Verdi di Brescia, sodalizi ideatori del Comitato. Il monumento sarà eseguito dallo scultore Dino Coffani che presterà gratuitamente la propria opera e sarà progettato in collaborazione con gli uffici comunali. Il costo di circa 23 mila euro (spese per la fonderia e creazione del basamento in marmo) sarà sostenuto in parte dall’Amministrazione comunale ed in parte dalla raccolta fondi che verrà gestita direttamente dal neonato Comitato, la cui attività è apolitica e apartitica e senza scopo di lucro. L’opera, che misurerà 210 cm di altezza, sarà diviso in due ante di 80 cm di larghezza ciascuna a simboleggiare le due porte che si aprono al futuro.
Il lavoro di realizzazione dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno, ma il Comitato spera di concludere il tutto entro il prossimo 2 giugno. Intervenendo all’incontro di costituzione del comitato Fraccaro ha parlato del monumento come “dell’elemento che mancava nella nostra città quale luogo della memoria: come giunta ci siamo posti l’obiettivo di recuperare l’aspetto civico e di valori che era stato smarrito”. Di “condivisione tra tante realtà” ha parlato Renato Baratti, assessore al Commercio, mentre Bertolini, numero uno dell’Anpi, ha ricordato che “il luogo ove sorgerà, vicino alle scuole, servirà per sensibilizzare gli studenti sulla tragedia del Ventennio”. “Tra i tanti caduti durante la Resistenza vi erano anche militari”, sono state le parole di Alfonso Turchetti, a nome dei sodalizi d’arma; “Testimoniare e ricordare sono fondamentali”, ha chiuso Pietro Ghetti per le Fiamme Verdi di Brescia.

Lascia un Commento

Articoli più cliccati della categoria