BONOMETTI: “CONFINDUSTRIA LOMBARDIA VINCE UNITA IN ITALIA E IN EUROPA”

07 Dicembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

L’industriale bresciano eletto presidente regionale dell’associazione

Un bresciano alla guida di Confindustria Lombardia, è Marco Bonometti già presidente di Aib Brescia. Il consiglio di presidenza lo ha eletto con consenso unanime per il quadriennio 2017-2021 dopo che dalle consultazioni era stato individuato come candidato unico.

Bonometti, presidente e amministratore delegato delle Officine Meccaniche Rezzatesi, gruppo industriale multinazionale, nel 2012 è stato nominato Cavaliere del Lavoro e nel corso della sua attività associativa, ha guidato l’Associazione Industriale Bresciana dal 2013 al 2017. “Ringrazio per la fiducia riposta nella mia persona” – ha detto poco dopo la elezione dei giorni scorsi -. “L’industria lombarda è arrivata alla nomina con grande compattezza e questa unità ci dovrà accompagnare durante un nuovo percorso che ci accingiamo ad affrontare insieme, e rappresenterà il valore aggiunto per contare di più, per continuare a competere. Solo grazie all’unità potremo affermare la leadership di Confindustria Lombardia sia verso i nostri stakeholders regionali, nazionali ed europei, sia all’interno, verso il nostro sistema”. “In particolare, nei confronti di Regione Lombardia” – ha proseguito Bonometti – “continueremo la collaborazione e il confronto per la crescita e lo sviluppo del territorio, con un focus specifico sulla manifattura del futuro, perno della nostra economia. L’interlocuzione con il governo regionale sarà fondamentale anche alla luce del percorso intrapreso da Regione di ulteriore accrescimento delle proprie competenze”. “Per essere protagonista a livello nazionale ed europeo, Confindustria Lombardia metterà sempre più a sistema le competenze e le progettualità presenti nei nostri territori: in Lombardia abbiamo mezzi, persone e capacità ai livelli più alti d’Italia. Valorizziamo queste potenzialità e contribuiremo a creare un sistema industriale più forte e moderno e, attraverso esso, un Paese più competitivo” - ha concluso il neopresidente. Al consiglio di presidenza di Confindustria Lombardia è intervenuto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, che ha rimarcato: “Nel formulare un grande in bocca al lupo al neo presidente Bonometti ringrazio per il lavoro svolto dal predecessore Alberto Ribolla con il quale abbiamo condiviso l'importanza della questione industriale per il Paese. Apprezzo l'unità di consenso: una scelta di Confindustria Lombardia che premia due presidenti, Ribolla e Bonometti, con grande esperienza del sistema associativo”. L’attività imprenditoriale di Bonometti è diversificata su tre altri filoni. Il primo è il sanitario e termale, nel quale opera con strutture ospedaliere, termali e alberghiere avanzate e bene inserite nei rispettivi territori. Il secondo è l’istruzione, nel cui ambito ha costituito la Fondazione per il Liceo Luzzago di Brescia. Il terzo è la finanza, con Banca Santa Giulia, che opera nel territorio a supporto delle piccole e medie imprese. L’imprenditore non trascura il sociale dedicando attenzione alla formazione dei giovani. Supporta la Protezione civile con la fornitura dei mezzi necessari, le associazioni dei disabili, il gruppo alpini territoriale e i giovani del territorio, fornendo attrezzature e  scuola-bus. Ha creato un fondo all’interno della Fondazione Comunità Bresciana a sostegno delle iniziative per i giovani e per i più bisognosi. Per lui inizia un nuovo impegno a capo della Confindustria regionale, dopo la scalata tentata un anno fa al vertice nazionale. L’imprenditore è consapevole che l’industria lombarda aspira all’unità di intenti vista la compattezza con cui lo ha eletto. Quindi la parola d’ordine sarà: lavorare insieme, per crescere e competere. Bonometti ha chiesto lealtà, poiché dal canto suo governerà con la massima trasparenza qualsiasi processo innovativo si profili all’orizzonte. L’obiettivo di fondo sta nella conferma del primato dell’industria lombarda, sia nel sistema interno, sia in Europa. “Dobbiamo svilupparci per crescere” – ha ribadito durante il discorso di insediamento. “L’auspicio è per un confronto con i colossi del settore, del nord della Baviera e dell’Ile de France, su scala europea. Infine, il presidente ha auspicato che Confindustria sia un interlocutore forte della Regione, per valorizzare le istanze del comparto. I temi prioritari saranno tre: infrastrutture, decisive per la competitività; burocrazia, da sconfiggere e superare; credito, per avere accesso alle risorse senza le difficoltà attuali.  

279 K2_VIEWS
K2_TAGGED
Devi effettuare il login per inviare commenti

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome