IL LEGAME E’ ASSODATO: DOVE C’E’ TURISMO PROGREDISCE ANCHE IL COMMERCIO

17 Luglio 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Intervista con direttore di Confesercenti Lombardia, Alessio Merigo

Oggi si parla molto di connessioni, di stringenti affinità elettive tra tecnologie. Ma esiste anche nel mondo reale la sintonia completa che genera rapporti consolidati l’un l’altro. Succede quando il turismo si sviluppa in un luogo e trascina con sé il commercio. E’ vero che il commercio ha la spada di Damocle sul capo della grande distribuzione ed è vero che l’e-commerce ha preso una strada sempre più diritta verso il successo. Ma dove c’è ricambio di turisti, ecco che le attività commerciali conoscono successi inaspettati e non certo simili a quei posti in cui invece, il turismo non è in voga.

Sulla base di questa predisposizione si muove Confesercenti Lombardia, diretta dal bresciano Alessio Merigo, a capo delle province di Brescia, Cremona e Mantova. Per rilanciare il commercio al giorno d’oggi è importante ripartire dal turismo. Il concetto è semplice, soprattutto per quelle aree che potrebbero avere dimestichezza con i visitatori ma che, per svariate ragioni, faticano ad assemblare progetti degni di nota e quindi smorzano il rifiorire del commercio. “E’ così” – conferma  Merigo -. “Dove il turismo è forte il commercio si difende e progredisce anch’esso, mentre dove non c’è rapporto con l’esterno la situazione ristagna. Noi lavoriamo per muovere sempre di più un binomio che dimostra di essere vincente, cercando di stimolare nuove idee e progetti che abbiano un significato nel rafforzare una tendenza ormai chiaramente consolidata alla luce dei fatti e dei numeri. In buona sostanza, il turismo provoca una sorta di trascinamento del commercio e diventa un elemento strategico per una sua migliore e più capillare diffusione, soprattutto nei centri storici di città e province”. Quindi, il turismo è da intendersi ancora una volta come elemento trainante per lo sviluppo e per il benessere e il lavoro di un territorio. “Esatto e a Brescia e provincia il suddetto scenario è in fase di netto progresso. Abbiamo di recente presentato un rapporto in cui si analizzano le dinamiche del settore alberghiero e extra-alberghiero della provincia bresciana dal 2013 al 2016. Sono venute alla luce realtà che in precedenza non avevano la stessa rilevanza e mi riferisco in particolare a città e lago di Garda dove sta emergendo in maniera molto evidente il settore extra-alberghiero, quindi case, appartamenti, abitazioni e B&B ma non alberghi o campeggi. I posti letto nell’alberghiero hanno lo stesso trend degli ultimi anni, ma ciò che invece è mutato radicalmente è il numero di posti dell’extra-alberghiero, che  illustra una attività imprenditoriale in rapido sviluppo e fa emergere grazie all’impegno di Regione Lombardia, soprattutto per mezzo della legge 27 del 2015 che impone ai comuni di controllare l’esistenza di standard minimi, una parte di sommerso e di abusivismo che si poteva considerare la piaga del settore, comparabile alla metà del comparto complessivo. Quindi c’è ancora molto da fare per vedere emergere al cospetto del fisco chi opera ancora nascosto”. Gli alberghi, dunque, continuano ad assorbire un turismo costante, ma accanto cresce un nuovo modo di fornire ospitalità che consente di aumentare di gran lunga i numeri delle presenze che altrimenti, soprattutto sul lago di Garda, non troverebbero ospitalità.” Il discorso cambia se da Brescia si passa a Mantova, che Merigo considera per le analisi svolte nel suo osservatorio privilegiato un luogo forte del patrimonio lombardo. “Mantova è una città di grande rilievo culturale e architettonico, ma ha numeri diversi rispetto a Brescia nell’ambito turistico. Abbiamo assistito a una evoluzione da quando ha occupato il ruolo di capitale della cultura italiana, ma storicamente il settore ricettivo alberghiero e extra-alberghiero non ha la consistenza di altre realtà. Siamo al cospetto di una città che vale e che tra non molto ospiterà un’altra manifestazione significativa come il Festival della Letteratura, che consente ogni anno di aumentare il numero di turisti e di consolidare il commercio del centro storico”. Ultimo dato, il 2016 è stato l’anno dei record turistici con oltre dieci milioni di presenze sul territorio lombardo. A fare la parte del leone due eventi: Expo e “The Floating Piers”, l’opera sul lago d’Iseo, cassa di risonanza di assoluto valore mondiale.

312 K2_VIEWS
Devi effettuare il login per inviare commenti

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome