ALDO MORANDI: ''QUEST'AMMINISTRAZIONE TIENE TANTO A CASTIGLIONE CHE VOLEVA CAMBIARNE IL NOME''

08 Giugno 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Il candidato consigliere comunale della lista Insieme per Castiglione ospite a TempoRadio

''Questa amministrazione, tiene tanto alla nostra città, da avere ipotizzato di cambiarne il nome, in caso di fusione con Solferino. Mi chiedo come qualcuno abbia potuto pensare ad una cosa simile, visto che, oltretutto, Castiglione non aveva nessun bisogno di un provvedimento simile''. Sono molte le critiche che il candidato consigliere comunale per la lista Insieme per Castiglione, Aldo Morandi, lancia nei confronti dell'attuale maggioranza.

Dopo aver spiegato, ancora una volta, per quale motivo, coerentemente con quanto dichiarato in ''tempi non sospetti'' e con quanto fatto già cinque anni fa, abbia scelto di appoggiare Enrico Volpi, per la candidatura a sindaco, elenca una serie di proposte avanzate dallo schieramento da lui sostenuto, rispondendo a quanto detto dal componente di un'altra forza politica, che aveva affermato che ''c'erano tante parole, pochi progetti''. Spiega la propria visione della città, ponendo l'accento sul fatto che sono i cittadini, il bene principale a cui pensare. Accusa di ''immobilismo'' l'attuale maggioranza, che si è occupata troppo di zone esterne all'abitato, come Valle o altre, mentre la fontana di piazza Dallò nel frattempo, si è crepata. Ricorda che occorre valorizzare il centro storico ma che comunque, non esiste solo quello, ma anche altri quartieri e le frazioni. ''Ossessione pensare ai Cinque Continenti? Quel quartiere costituisce un innegabile problema, al quale si doveva cercare una soluzione già cinque anni fa'' dice quindi, dichiarandosi d'accordo con la scelta del candidato Volpi, di avere invitato l'assessore regionale alla Sicurezza, per sottoporre il caso anche alla Lombardia. Allo stesso modo, ricorda che lo stesso candidato ha già indicato come trovare i fondi per realizzare alcune rotatorie, per migliorare la viabilità e pone anche in evidenza quanto sia importante presentare un progetto per la zona della Pirossina, non solo per scongiurare il rischio che si faccia una discarica, in futuro, ma anche perchè, se si realizzerà una vasca di laminazione ed al tempo stesso bacino di raccolta di acqua per irrigare, si otterranno i finanziamenti. In caso differente, sarà la comunità castiglionese a doversi accollare il costo, per l'acquisizione dell'area.

417 K2_VIEWS

Media

Devi effettuare il login per inviare commenti

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome