BRESCIA: FATTURE FALSE PER 280 MILIONI DI EURO E 100 MILIONI DI PROFITTI ILLECITI: CINQUE PERSONE AGLI ARRESTI

15 Settembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Sono stati i finanzieri della Tenenza di Leno a condurre l'operazione, denominata in codice ''Cerbero'', al termine della quale cinque persone sono state arrestate. Tre di loro si trovano in carcere, due ai domiciliari. Si tratta di tre imprenditori bresciani e di due consulenti tributari, padre e figlio.

Avevano costituito un'associazione per delinquere, finalizzata all'evasione fiscale, mediante emissione di fatture false, per operazioni inesistenti, per un importo di oltre duecentottanta milioni di euro, che hanno interessato ventitrè aziende nazionali ed estere, delle quali cinque operative, dieci ''cartiere''. Tali società si trovano in Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto e Puglia, per quanto riguarda quelle entro i confini nazionali. Altre sono all'estero e si trovano in Slovenia, Bulgaria, Ungheria, Romania e Stati uniti. La frode ha consentito di accumulare profitti illeciti per oltre cento milioni di euro.

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto