portale d'informazione per le provincie di mantova e brescia

TempoRadio Tv - LIVE

ascolta il nostro podcast seguici su livestream
eventi temporadio
sideBar
Login With Facebook



registrati! tutte le notizie della tua provincia per essere sempre informati

entra nella nostra community

il gazzettino a portata di mano! scarica subito la nostra app!

ultime notizie e podcast dalla regione lombardia

CALVISANO: LA SALA POLIVALENTE VERRÀ INAUGURATA IL 10 NOVEMBRE

Stampa Email

La sala polivalente è pronta per l’inaugurazione che si terrà il prossimo 10 novembre. Al termine di un percorso lungo, ma necessario, finalmente sarà al servizio di Calvisano e dei suoi abitanti. Realizzata per diventare il centro culturale e di aggregazione della comunità di Calvisano, la sala sarà dedicata alla Beata Cristina, Patrona Civica di tutta la comunità calvisanese. La struttura è stata costruita seguendo le più moderne norme in materia edilizia.

Un primo aspetto che colpisce sono le pareti a vetrata, per dare luce naturale in tutte le ore del giorno. Il piano superiore, invece, è dotato di un loggione, oltre ad alcuni saloni che saranno utilizzati come sedi per le associazioni culturali di Calvisano. In comodato gratuito sono già state concesse le sale alla Banda Civica di Calvisano, all’associazione Teatro 7 e all'associazione Ideando. LA SALA POLIVALENTE “BEATA CRISTINA” NON ERA UNA PRIORITÀ. In merito non ha dubbi il Sindaco Angelo Formentini: “Non era una priorità per la collettività, ma credo che la popolazione di Calvisano ne avesse bisogno. Perché non è equo rispetto ad  altre realtà limitrofe che un Comune di novemila abitanti non abbia un luogo dove fare riunioni, manifestazioni, eventi e spettacoli per i giovani, i bambini, gli anziani e tutte le associazioni." ASPETTO ECONOMICO: NON CI SONO DEBITI O MUTUI. “La sala è l’opera, sotto l’aspetto dell’investimento, più complessa degli ultimi 30 anni – prosegue il Sindaco Angelo Formentini –. Una complessità dovuta alla tempistica, alla laboriosità dell’operazione, alle procedure  d’appalto. Ma quello che maggiormente interessava alla mia Amministrazione era la volontà di non lasciare debiti o conti ancora da saldare e questo obbiettivo è stato pienamente raggiunto.” UNA SALA PER TUTTI, LIBERI DI CREARE. “Con l’apertura dalla sala inizia una nuova epoca – conclude il Sindaco –. La “Beata Cristina” vuole diventare un centro permanente delle arti e dello spettacolo, un luogo dove i ragazzi e i giovani siano liberi di manifestare la propria arte ed esprimere i propri talenti, coltivando le proprie passioni ed i propri interessi.”

 

Powered by Web Agency
Lunedì 22 Ottobre 2012 11:00
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna