portale d'informazione per le provincie di mantova e brescia

TempoRadio Tv - LIVE

ascolta il nostro podcast seguici su livestream
eventi temporadio
sideBar
Login With Facebook



registrati! tutte le notizie della tua provincia per essere sempre informati

entra nella nostra community

il gazzettino a portata di mano! scarica subito la nostra app!

ultime notizie e podcast dalla regione lombardia

DON GIULIANO SPAGNA E MONSIGNOR CHRISTO PROYKOV A TEMPORADIO

Stampa Email

Castiglione: il parroco assieme al vescovo di Sofia, in Bulgaria

A Temporadio sono recentemente intervenuti il parroco di Castiglione, Grole e Gozzolina, don Giuliano Spagna, ed il vescovo bulgaro Christo Proykov, titolare di Sofia, oltre che presidente della Conferenza episcopale della Bulgaria. Da poco si è svolta in Duomo una concelebrazione solenne per le Sante Cresime per oltre 170 ragazzi, presieduta dal presule. “Una bellissima esperienza per me – ha detto monsignor Proykov -. Io sono vescovo di una diocesi bulgara di rito orientale, poi ce ne sono altre due diocesi di rito latino. Come rito orientale noi facciamo la Cresima assieme al Battesimo, quindi è stata per me una novità”. “Con la Romania siamo entrati in Europa nel 2007, siamo la porta dell’Est, il Mar Nero ci divide dalla Russia – ha proseguito il vescovo -. Siamo un Paese slavo, con una lingua slava. La scrittura è con caratteri dell’alfabeto cirillico. La liturgia viene da San Cirillo e Metodio, patroni d’Europa. Insomma, siamo distanti dall’Occidente in senso stretto, la Bulgaria è per certi versi sconosciuta, è stata per decenni guidata dall’Unione Sovietica, sotto l’ideologia del comunismo e dell’ateismo, chiusi da un muro che ci isolava vietando ogni contatto con gli stranieri. Ci sono stati processi contro la Chiesa cattolica bulgara con condanne a morte per vescovi e preti. Sono in due sacerdoti cattolici bulgari siamo riusciti a venire a Roma per studiare”. “La vita senza fede non esiste, la fede ci ha salvato. Tanti in Bulgaria sono rimasti in prigione resistendo per la fede, di cui sono stati testimoni – ha detto monsignor Proykov -. La Chiesa cattolica in Bulgaria rappresenta l’1% della popolazione, non ha aiuti dallo Stato, ma vive delle offerte, quindi è una Chiesa povera. Abbiamo bisogno di solidarietà e ciò ci lega a Castiglione ed a don Giuliano”. “In Bulgaria – ha preso la parola don Spagna - noi sosteniamo il poliambulatorio della Diocesi, il centro per le ragazze madri, i seminaristi. Chi vuole aiutare faccia riferimento alla nostra parrocchia. Loro hanno bisogno di sostegno perché sono da soli”. La trasmissione si è chiusa con un saluto in lingua bulgara di monsignor Proykov. Per riascoltare e commentare la trasmissione andare sul sito www.temporadio.it.

Powered by Web Agency
Venerdì 19 Ottobre 2012 14:00
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna